Please enable JS

Notizie

Drazefin - LEGGE DI BILANCIO 2020: TEMA “GREEN” ED “ECONOMIA CIRCOLARE”

Notizie     25/02/2020    

LEGGE DI BILANCIO 2020: TEMA “GREEN” ED “ECONOMIA CIRCOLARE”


La legge di Bilancio 2020 ha introdotto novità importanti in tema “green” ed “economia circolare” ecco quali:

 

Green New Deal

Viene istituito un Fondo, alimentato con i proventi della messa in vendita delle quote di emissione di CO2, avente lo scopo di sostenere, mediante garanzie a titolo oneroso o partecipazioni in capitale di rischio e/o debito, progetti economicamente sostenibili con precise finalità, nonché l'imprenditoria giovanile e femminile, la riduzione dell'uso della plastica e la sostituzione della plastica con materiali alternativi.

In particolare, è prevista la concessione, da parte del Mef, di una o più garanzie a titolo oneroso e nella misura massima dell'80%, per sostenere specifici programmi di investimento e operazioni, anche in partenariato pubblico/privato, volti a realizzare progetti economicamente sostenibili con i seguenti obiettivi:

- decarbonizzazione dell'economia

- economia circolare

- rigenerazione urbana

- turismo sostenibile

- adattamento e mitigazione dei rischi derivanti dal cambiamento climatico

Sono inclusi anche, più in generale, i programmi e i progetti innovativi, con elevata sostenibilità ambientale che tengano conto degli impatti sociali.

 

Misure per l’economia circolare

Viene previsto il diritto di fruire di un incentivo sull'energia elettrica prodotta agli impianti di produzione di energia elettrica esistenti alimentati a biogas,

- realizzati da imprenditori agricoli singoli o associati, anche in forma consortile

- entrati in esercizio entro il 31 dicembre 2007

- che non godano di altri incentivi pubblici sulla produzione di energia

- la cui produzione di energia elettrica risponda ai criteri di sostenibilità

- con l'obbligo di utilizzo di almeno il 40% in peso di effluenti zootecnici

- che riconvertano la loro produzione giornaliera, definita come il prodotto della potenza installata prima della conversione per 24 ore

Con decreto Mise, da emanarsi entro 90 giorni a decorrere dal 1° gennaio 2020, sarà definito l'incentivo che è erogato solo in riferimento all'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili per un periodo di 15 anni.

L'erogazione dell'incentivo è subordinata alla decisione favorevole della Commissione europea in esito alla notifica del regime di aiuto.

 

Aggiornamento Bando Mise

Secondo ultime indiscrezioni, sembra che saranno stanziati ulteriori 50 milioni di euro (tra fondo perduto e finanziamento agevolato) da aggiungere ai 30 milioni già stanziati per il Bando Mise. In questo modo le risorse a disposizione saranno meno limitate e i benefici per le imprese nettamente maggiori. Data di apertura prevista: fine aprile/inizio maggio.