Please enable JS

Notizie

Drazefin - LA BCE ANNUNCIA CHE ACCETTERA’ ANCHE TITOLI SPAZZATURA

Notizie     24/04/2020    

LA BCE ANNUNCIA CHE ACCETTERA’ ANCHE TITOLI SPAZZATURA


La decisione, che potrebbe rappresentare una svolta per il nostro Paese, è stata annunciata dall’Istituto tedesco

 

L’annuncio della Banca Centrale Europea è stato chiaro: via libera all’acquisto dei titoli “junk”.

La BCE, che finora si è sempre tenuta ben alla larga dai rating “spazzatura” cioè sotto il livello di investimento (sotto la BBB-), ha deciso ora di rimuovere alcuni paletti sui junk bond, per anticipare lo scenario peggiore dei valutatori mondiali del rischio di credito. L’Istituto di Francoforte ha infatti annunciato in una nota serale che accetterà temporaneamente - come garanzia a fronte della liquidità fornita alle banche - titoli che fino al 7 aprile erano classificati come minimo BBB- ma che a seguito di un declassamento scenderanno fino a un massimo di due gradini al di sotto di quel livello.

La notizia è stata colta positivamente e ha anche stupito i più scettici, soprattutto considerato il primo approccio che la Bce aveva manifestato nei confronti dei Paesi più colpiti durante l’espansione del virus Covid-19.

Il dato reale che bisogna considerare è che la pandemia del coronavirus aumenterà notevolmente il debito/Pil degli Stati dell’Eurozona e i Paesi che erano già indebitati prima della crisi rischiano di essere travolti da un’ondata di declassamenti di rating: non solo l’Italia e la Grecia, ma anche la Spagna, il Portogallo e persino la Francia.

In questi giorni si deciderà tutto: se la Bce ha fatto l’annuncio sopra riportato, il Consiglio Europeo si riunisce prossimamente e sarà con ogni certezza il più importante della storia dell’Unione Europea perché dalle decisioni che verranno prese sarà chiaro il destino del nostro Paese e degli altri dell’Eurozona. È previsto infine a breve il giudizio di Standard & Poor’s: la società americana dovrà infatti aggiornare la sua valutazione sul rating italiano, attualmente due gradini sopra il “junk”.